• TEODORA. La controversa imperatrice di Bisanzio in scena al Teatro OSCAR dal 20 al 22 marzo 2013

  • Puzzle --> La nuova produzione Kataklò. Dal 19 al 24 marzo al Teatro Leonardo.

  • Quelli di Grock presenta KOME UN KIODO NELLA TESTA uno spettacolo sulle dipendenze di Valeria Cavalli.

  • Il British Council, l'ente culturale britannico, offre una serie di eventi nei quali si delineano nuovi legami, nuove connessioni, tra talenti britannici e diversi pubblici italiani. Innovazione, Creatività ed Eccellenza sono i valori fondanti.

  • Giuro su Dio che era un film pornografico come altri centinaia che avevo visto. No, c’erano delle differenze, il montaggio e certe strane inflessioni, ma io ho pensato che fosse per la povertà dei mezzi. No, sarò sincero con voi, ho pensato che fosse così perche l’aveva fatto una donna”. (il Censore)

  • Sotterranea, corre una seconda storia, quella di Marta, l’amica delle mogli, e il suo ideale di esistenza: il tentativo di trovare un ‘accordo’ universale fra gli esseri che riunisce attorno a sé, causando però fatti nefasti. (Raimondi)

  • Una storia ridicola, comica, ruvida e sentimentale che attraversa le generazioni per capire cosa cambia e cosa resta nelle storie d'amore..

All'Oscar l'imperatrice Teodora

Giovanni Bertuccio

TEODORA. La controversa imperatrice di Bisanzio in scena al Teatro OSCAR dal 20 al 22 marzo 2013

I Kataklò giocano con i Puzzle. Al Teatro Leonardo

Redazione

Puzzle --> La nuova produzione Kataklò. Dal 19 al 24 marzo al Teatro Leonardo.

NUOVE DIPENDENZE NELL’ERA DIGITALE Naufraghi o marinai?

Redazione

Quelli di Grock presenta KOME UN KIODO NELLA TESTA uno spettacolo sulle dipendenze di Valeria Cavalli.

L'Inghilterra a Milano. Il British Council al Franco Parenti

Redazione

Il British Council, l'ente culturale britannico, offre una serie di eventi nei quali si delineano nuovi legami, nuove connessioni, tra talenti britannici e diversi pubblici italiani. Innovazione, Creatività ed Eccellenza sono i valori fondanti.

Luci rosse al Litta: il Censore

Giovanni Bertuccio

Giuro su Dio che era un film pornografico come altri centinaia che avevo visto. No, c’erano delle differenze, il montaggio e certe strane inflessioni, ma io ho pensato che fosse per la povertà dei mezzi. No, sarò sincero con voi, ho pensato che fosse così perche l’aveva fatto una donna”. (il Censore)

La moglie di nessuno. Pirandello all'Oscar

Giovanni Bertuccio

Sotterranea, corre una seconda storia, quella di Marta, l’amica delle mogli, e il suo ideale di esistenza: il tentativo di trovare un ‘accordo’ universale fra gli esseri che riunisce attorno a sé, causando però fatti nefasti. (Raimondi)

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter di Whipart

La tua E-mail:

L'INTERVISTA

La drammaturgia contemporanea messa in scena dai giovani al Litta

Redazione Teatro

Parte Festival Connections al Teatro Litta: dal 6 al 9 Ottobre 2011 in scena giovani dai 14 ai 19 anni si confrontano con gli autori teatrali contemporanei.

L'INTERVISTA

TRAMEDAFRICA si apre alla città

Maddalena Peluso

TRAMEDAFRICA, vetrina sulla drammaturgia contemporanea si rinnova quest'anno con incontri, workshop, improvvisazioni e appuntamenti musicali gratuiti. E il pubblico non si fa attendere....

Trova un evento

Parole da cercare:

Tipologia evento:

Città:

Provincia:

Data:

» ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

La tua E-mail:

Gli ultimi commenti

Commento di: Silvia Pizzi su Ottavia Piccolo dà voce ad Anna Politkovskaja, 'Donna non rieducabile'.
Grazie mille... quando lo spettacolo è bello viene più facile!

Commento di: Pic su Ottavia Piccolo dà voce ad Anna Politkovskaja, 'Donna non rieducabile'.
Complimenti Silvia...hai scritto un ottimo pezzo!

Commento di: Domenico su Licia Maglietta nel Delirio Amoroso per Alda Merini
Ho visto l'opera in tv. E' stata una vibrazione dell' anima, una corda tesa ,una emozione incredibile .Un racconto di vita difficile , con un pensiero a chi ha vissuto il disagio psichico e riesce a descriverlo in un modo cosi' vivo.Grazie a Licia , grande interprete per un' opera cosi' complessa ma di straordinaria forza lirica . Grazie a Rai 5 Peccato per la musica classica che non c'e più'