La drammaturgia contemporanea messa in scena dai giovani al Litta

Redazione Teatro - 06.10.2011 testo grande testo normale

Commenta questo articolo


Tags: Teatro Litta, Festival Connection,

Parte Festival Connections al Teatro Litta: dal 6 al 9 Ottobre 2011 in scena giovani dai 14 ai 19 anni si confrontano con gli autori teatrali contemporanei.

Dal 6 al 9 Ottobre 2011 il Teatro Litta presenta la settima edizione del Festival Connections che vede i giovani protagonisti nella rappresentazione teatrale di testi scritti appositamente per loro da drammaturghi di fama internazionale.

Connections non è solo un festival, è soprattutto una commistione di esperienze. L’esperienza di giovani dai 14 ai 19 anni che ogni anno si cimentano nello studio e nella messa in scena di testi di autori teatrali di fama. La storia di autori internazionali, e dal 2007 anche italiani, apprezzati dalla critica (tra cui anche premi Nobel) che decidono di mettere la loro creatività al servizio dei più giovani. L’esperienza di operatori teatrali che dedicano ore di laboratorio per dare sempre nuova vita a questi testi e per tirare fuori capacità e passione dai giovani interpreti. L’esperienza di quest’ultimi che dopo un anno di duro lavoro si ritrovano su un palcoscenico davanti a una commissione che valuta i percorsi più rappresentativi. La storia di giovani italiani e stranieri che vivono esperienze interculturali, partecipando agli altri festival europei. L’esperienza dei giovani attori, critici, spettatori che ogni giorno partecipano al Festival e alle sue numerose attività: spettacoli, workshop plurilingue, Osservatorio della critica – ConnectionsNews, incontri con autori, giornalisti e ospiti e l’atteso Connections Party.

Il 15 marzo scorso i giovani di Connections hanno partecipato all’inaugurazione del nuovo spazio della Fabbrica del Vapore di Milano dando vita al primo Connections Preview, il primo passo del progetto quinquennale “Road Map to Connections 2015”. Alla luce delle riflessioni sviluppate durante le passate edizioni e delle potenzialità e criticità che ne derivano, il progetto si pone come primo obiettivo lo sviluppo di una sempre più sentita identità di Festival nel rapporto con la città di Milano e il coinvolgimento dei giovani in maniera sempre più capillare e attenta, attraverso una serie di appuntamenti che accompagnino il progetto fino al 2015. Quattro gruppi teatrali di scuole diverse hanno portato in mezzo al pubblico la loro energia attraverso un’improvvisazione teatrale guidata dal regista Claudio Autelli.

Durante il Festival, in tutti gli spazi del Teatro Litta, verranno presentati in ottobre 17 spettacoli, selezionati fra quelli presentati dalle scuole partecipanti di Milano, della provincia e della regione e gli esiti degli workshop svolti durante il festival. I ragazzi hanno lavorato durante l’anno affiancati da operatori teatrali qualificati e gli spettacoli, selezionati nei mesi di maggio e giugno, verranno replicati al Litta, alla presenza dei rappresentanti dei partner internazionali, che parteciperanno all’intera manifestazione.

Quest’anno l’invito a partecipare a Connections è rivolto ai ragazzi del Giffoni Film Festival, che saranno ospiti delle famiglie dei loro coetanei favorendo la possibilità di relazioni interpersonali e condivisione di esperienze.

Cinque sono i nuovi testi di autori italiani che si aggiungono al già ricco portfolio che conta oggi 45 opere italiane e straniere. 3D di Magdalena Barile, Maturità di Renato Gabrielli, I ragazzi delle barricate di Daniela Morelli, La bella e la bestia di Giuseppe di Leva e Quando eravamo vecchi di Emanuele Aldrovrandi.
Novità per il 2011 è la mostra video/fotografica di Connections, una forma di presentazione del lavoro alternativa allo spettacolo, che sarà allestita all’interno degli spazi del Teatro Litta per raccontare l’esperienza del Festival e il progetto nelle scuole attraverso le immagini. La rassegna prevede la partecipazione dei ragazzi a quattro workshop plurilingue, la cui conduzione avverrà in lingua inglese perché possano partecipare anche gli ospiti stranieri, ma ogni partecipante userà la lingua che preferisce. Quest’anno l’esito del workshop condotto da Ginevra Notarbartolo nei giorni appena precedenti aprirà Connections giovedì 6 ottobre. Durante le giornate del festival i giovani partecipanti lavoreranno con Luca Scarlini e Magdalena Barile in due workshop che presenteranno l’esito spettacolare domenica pomeriggio. Novità di quest’anno è anche la presenza di un workshop condotto dall’Associazione Culturale Insolito Cinema, che propone ai ragazzi un’indagine sul linguaggio cinematografico partendo da una scena teatrale.
Un momento speciale durante la rassegna sarà l’incontro con gli autori presenti al festival. È infatti sempre emozionante per i giovani poter incontrare gli autori dei testi su cui hanno lavorato durante l’anno e che hanno interpretato sulla scena.
Il Festival verrà seguito dall’Osservatorio, un gruppo di ragazzi delle scuole impegnati nella recensione degli spettacoli e nella redazione del daily ConnectionsNews che per mezzo di interviste, incontri e curiosità, documenterà in tempo reale lo svolgimento della rassegna. L’Osservatorio si arricchirà di nuovi momenti di approfondimento sui diversi e più contemporanei codici dei media, attraverso incontri e veri e propri training pratici guidati da giornalisti professionisti ed esperti dei linguaggi di informazione.
Il progetto, nato in collaborazione con il National Theatre di Londra, si è aperto già dal 2008 a nuove cooperazioni nazionali ed internazionali, attraverso la rete International Connections. In seguito alle precedenti esperienze al festival Connections e Twin di Newcastle nel 2008 e 2009 e a InterTWINed, Festival Internazionale di teatro per giovani, in Germania a Gelsenkirchen, nel 2010, un gruppo di giovani di Connections è stato invitato a partecipare a marzo 2012 a Newcastle alla seconda edizione del festival InterTWINed Al festival parteciperanno partner di diversi paesi europei (Germania, Italia, Inghilterra, Irlanda, Norvegia, Polonia e Turchia).
Viene rinnovata la collaborazione con il Giffoni Film Festival, il più importante festival di cinema per ragazzi e giovani nel panorama nazionale. Un gruppo di ragazzi di Connections sarà a Giffoni a luglio 2011 e un gruppo di Giffoni parteciperà a tutte le attività del festival a Milano.
Come ogni anno, una personalità di spicco del mondo teatrale e cinematografico farà da testimonial a Connections e prenderà parte ad alcune delle iniziative proposte durante i quattro giorni di Festival. Quest’anno siamo particolarmente orgogliosi di poter annunciare che il testimonial dell’edizione 2011 di Connections è Giuseppe Battiston, che sarà presente sabato pomeriggio per un incontro con i ragazzi. In un’edizione in cui teatro e cinema sono protagonisti di una delle novità degli workshop non poteva esserci testimonial migliore di Giuseppe Battiston, attore pluripremiato sia quando calca palcoscenici italiani con i suoi spettacoli, sia come interprete di molti dei migliori film della nuova cinematografia italiana.
A tutti i partecipanti verrà distribuita la Connections Card, carta gratuita che consente di usufruire di una serie di agevolazioni e servizi forniti dal teatro per tutta la stagione teatrale.
Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.
Festival Connections promosso da Teatro Litta è realizzato con il patrocinio e il contributo di: Comune di Milano – Settore Tempo Libero; Provincia di Milano – Settore Politiche Giovanili; Regione Lombardia – Culture, Identità e Autonomie della Lombardia
in collaborazione con: Intesa Sanpaolo - Fondazione Palazzo Litta per le Arti Onlus - Arcus Spa
rete International Connections National Theatre – Londra; Teatri partner del National Theatre – UK; Crooked House – Irlanda; Culturegest – Lisbona; DUS, Det Norske Teatret – Oslo Norvegia; Conexões – san Paolo Brasile; Teatro della Limonaia – Sesto Fiorentino; Theatre Royal – Newcastle; Consol Theater - Gelsenkirchen Germania; Piccolo Theater – Cottbus Germania; Teatr Nieskromny - Allenstein Polonia; Ticaret Meslek Lisesi – Avcilar Turchia.
con il patrocinio di: Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Si ringrazia: Visualidea MB Multimedia


  • La drammaturgia contemporanea messa in scena dai giovani al Litta

Link Consigliati

Gli ultimi commenti