Un kolossal in miniatura: I Promessi Sposi in scena con le marionette dell'Atelier Colla

Roberta Secchi - 27.03.2011 testo grande testo normale

Commenta questo articolo


Tags: atelier colla, marionette, i promessi sposi, stagione 2010-2011 milano

Riedizione dello storico spettacolo dell'Atelier Colla: 230 marionette per rappresentare I Promessi Sposi

Chissà se gli spettatori adulti dei teatri milanesi hanno tutti visitato l'Atelier dei Colla di via Montegani, o se li hanno visti all'opera quando sono di scena al Piccolo Teatro. Peccato non farlo: trattandosi di maestri dell'arte che nulla lasciano al caso, qualsiasi loro produzione è una buona occasione di scoperta. Noi abbiamo colto quella della riedizione de I Promessi Sposi, un kolossal in miniatura con 230 marionette.

Giustamente definito 'rievocazione teatrale', lo spettacolo (due ore, con pausa) ha la struttura del melodramma ottocentesco: le scene corali inframmezzano la narrazione delle vicende dei protagonisti, e le parti musicali e cantate (tratte dall'opera omonima musicata da Amilcare Ponchielli nel 1927) si alternano efficacemente ai dialoghi che tutti conosciamo ma che, a vederli agiti dalle figurine in miniatura, trovano magia e drammaticità singolari.

Sedici quadri, cioè sedici cambi di scena: interni ed esterni, luci piene, crepuscoli, penombre che cadono su volti di legno resi così perfettamente da poter reggere un primo piano cinematografico (chiedete di salire sul palco a fine spettacolo, e guardate da vicino quegli occhi di vetro, quelle manine abbandonate tra i fili non più manovrati). Le marionette, non potendo cambiare costume tra una scena e l'altra, devono essere multiple: la sola Lucia, per esempio, ha quattro corpi perché le servono quattro diversi costumi.
Ogni quadro è breve, sintetico, perfetto. Poi il siparietto si abbassa e noi aspettiamo frementi il successivo, costretti ai tempi lenti e metodici di un teatro fuori dal tempo. Sappiamo perfettamente come andrà a finire la storia: magia e sorpresa non sono affidati alla trama, ma alla restituzione scenica. Tant'è che possiamo ben distrarci, tra un quadro e l'altro: appena il siparietto si alza, il microcosmo – tutto mutato - ci catturerà di nuovo. Il godimento è somministrato a piccole dosi regolari: nei gesti paralleli e sincroni dell'Innominato e di Lucia, tagliati da una luce sbieca nel buio del palazzo che li imprigiona entrambi, o nella sorpresa di una pioggia che cala dal cielo nella scena del Lazzaretto... in tutti quei lussi che il grande teatro si può permettere, anche quando è in miniatura. Come la gallina che becca in un angolo, o l'appestata dalla chioma sciolta di cui non vediamo il viso, trascinata via da due frati, o ancora il bue che avanza lentamente in scena trascinando un carro. Particolari apparentemente inessenziali, ma fondamentali per risvegliare il senso di meraviglia che ci fa entrare davvero nella storia.

Che dire? Andate a vedere i Colla! Tanto più se siete mai stati affascinati dal bunraku giapponese (per esempio nella mirabile scena di Dolls di Takeshi Kitano). Questo è il nostro bunraku, e sono tre secoli che i Colla, affiancati da giovani evidentemente altrettanto appassionati, affinano le loro armi. Se fossero nati in quel paese ora devastato dal terremoto, sarebbero certamente nominati Tesori Nazionali Viventi.

dal 23 marzo al 6 aprile 2011
I Promessi Sposi

Rievocazione teatrale dal romanzo di Alessandro Manzoni in due tempi e sedici quadri
a cura di Carlo II Colla ed Eugenio Monti Colla
musica di Amilcare Ponchielli
riduzione della parte musicale per piccolo organico di Danilo Lorenzini e Giuseppe Azzarelli
scene di Achille Lualdi e Franco Citterio
costumi di Carlo II Colla e Eugenio Monti Colla
intervento conservativo su marionette, scene e costumi del repertorio storico effettuato dai laboratori dell'Associazione Grupporiani
luci di Franco Citterio
direzione tecnica di Tiziano Marcolegio
direzione dell'allestimento di Carlo III Colla
regia di Eugenio Monti Colla
co-produzione Associazione Grupporiani Milano, Comune di Milano - Spettacolo - Teatro convenzionato con il Teatro Comunale Amilcare Ponchielli di Cremona

  • Un kolossal in miniatura: I Promessi Sposi in scena con le marionette dell'Atelier Colla

  • Un kolossal in miniatura: I Promessi Sposi in scena con le marionette dell'Atelier Colla

  • Un kolossal in miniatura: I Promessi Sposi in scena con le marionette dell'Atelier Colla

Gli ultimi commenti