PACTA si fa in tre: parte la rassegna firmata da Annig Raimondi...

Redazione Teatro - 29.09.2009 testo grande testo normale

Commenta questo articolo


Tags: Pacta dei Teatri, Milano, Annig Raimondi, Teatro Oscar

Parte il 24 ottobre la nuova stagione di PACTA. dei Teatri: un viaggio "romanzesco" in tre prestigiosi spazi milanesi...

"Bisogna essere nomadi, attraversare le idee come si attraversano i paesi e le città. Bisogna camuffare l'interno delle chiese in transatlantici e i transatlantici in bignè alla crema ..."(Francis Picabia)

Sarà il "romanzesco" il filo rosso che unirà la nuova stagione di Pacta. dei Teatri, l'associazione "nomade", diretta artisticamente da Annig Raimondi, che quest'anno "si fa in tre" e trova casa al Teatro Oscar, al Teatro Carcano e all'Osservatorio Astronomico di Brera.
In campo 3 progetti speciali, uno dedicato a Moravia, uno a Simone De Beauvoir e ai diritti umani delle donne, uno al teatro e alla matematica.
La stagione si apre con due spettacoli presentati in occasione della Festa del Teatro: sabato 24 ottobre 2009 l'Osservatorio Astronomico di Brera ospita SUSSURRI ALLA LUNA, un curioso "aperitivo astronomico" di scena alle ore 18 e alle ore 19.30 per un numero limitato di spettatori coinvolti in un viaggio tra immagini e parole in cui la luna è assoluta protagonista; domenica 25 ottobre 2009 alle ore 21 il Teatro Carcano ospita invece GLI INDIFFERENTI ALLA PROVA, tratto dal romanzo "Gli indifferenti" di Alberto Moravia, manifesto di una generazione qui riletto come una incredibile favola contemporanea in cui tutto ruota intorno al sesso e al denaro.
Nel Teatro Oscar si terrà invece il Progetto Moravia, dedicato al grande scrittore del '900 incontrato anche attraverso l'opera letteraria della moglie Elsa Morante. Dal 5 al 22 novembre 2009 viene ripreso BEATRICE CENCI, il testo teatrale di Alberto Moravia sulla vicenda di una ragazza romana parricida.
Il 7 novembre 2009 alle ore 19 è in programma una serata speciale, ELSA MORANTE AD ALTA VOCE, sul romanzo "Menzogna e sortilegio", in cui la scrittrice mette a fuoco le nevrosi e le ambiguità dell'uomo contemporaneo. I mesi di marzo e di aprile sono dedicati al più articolato dei tre progetti, il Progetto De Beauvoir – donne per un teatro dei diritti umani. Ad aprire il progetto, dall'11 al 28 marzo 2010, è la prima assoluta di LE BOCCHE INUTILI, testo teatrale inedito della De Beauvoir che mette in campo il conflitto fra legge civile e legge morale.
Il 16 marzo 2010 è in programma una serata speciale con Dacia Maraini, PASSI AFFRETTATI, storie vere di donne raccolte in giro per tutto il mondo, il 17 marzo 2010 l'appuntamento è con il Centro Europeo di Teatro e Carcere che presenta PRINCESE vite di donne in carcere raccontate fra immagini e canzoni di Fabrizio De Andrè. A chiudere il progetto è il riallestimento di LE MANI SPORCHE di Jean Paul Sartre, dall'8 al 25 aprile 2010, un faccia a faccia con le scelte imposte dalla vita. E' poi la volta di uno spettacolo "cult" della compagnia, LA TERRA DESOLATA di Eliot, dal 28 al 30 aprile 2010, un intenso e metamorfico percorso di e con Annig Raimondi. Maggio è invece dedicato al talento di Luigi Pirandello attraverso due spettacoli, dal 4 al 19 maggio 2010 QUANDO SI ERA QUALCUNO… un nuovo lavoro con la regia di Annalisa Bianco e Virginio Liberti tratto dalle "Novelle per un anno", e dal 12 al 30 maggio 2010 VESTIRE GLI IGNUDI con la regia di Annig Raimondi. Infine chiude la stagione all'Oscar un nuovo allestimento di PACTA. dei teatri, legato al ciclo ScienzaInScena, L'UNIVERSO, MOLTO PROBABILMENTE! di Riccardo Magherini, in prima assoluta dal 10 al 30 giugno 2009, dedicato al mistero dell'universo e al padre della fantascienza umoristica Douglas Adams.
La terza tappa della stagione di PACTA coincide con uno dei suoi storici progetti, il Progetto Teatro in Matematica, a cura di Maria Eugenia d'Aquino, in programma al Teatro Carcano fra novembre 2009 e gennaio 2010 con 4 spettacoli. Con la regia di Valeria Colorni, la drammaturgia di Riccardo Mini e la consulenza dei docenti Alberto Colorni, Renato Betti, Tullia Norando e Franco Pastrone, Maria Eugenia D'Aquino, ha dato vita, come spiega lei stessa, ad: "un'iniziativa unica nel suo genere perchè i linguaggi dell'arte, del teatro e della matematica si compenetrano e si completano a vicenda". Primo spettacolo sulla matematica è il 2 e 3 novembre 2009 I NUMERI PRIMI E LA CRITTOGRAFIA, un curioso viaggio in treno lungo la storia dei numeri primi. Segue, il 16 e 17 novembre 2009, in prima assoluta, L'IRRAZIONALE LEGGEREZZA DEI NUMERI un "giallo" sul pensiero di Pitagora e Ippaso da Metaponto; mentre il 30 novembre e 1 dicembre 2009 è la volta di PARALLELISMI: GEOMETRIE EUCLIDEE E NON, per capire come la geometria e il linguaggio teatrale abbiano diverse analogie tra di loro; infine il 18 e 19 gennaio 2010 torna di scena IL CASO, PROBABILMENTE: LA PARTITA A DADI, in cui le probabilità vengono raccontate in forma di noir metropolitano.

Per informazioni: www.pacta.org – e-mail: infoteatro@pacta.org – tel. 02. 36503740

Link Consigliati

Gli ultimi commenti